26 Settembre 2022
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
news
percorso: Home > news > Serie A2

Primo colpo CLD: arriva Diguinho

28-05-2013 21:20 - Serie A2
Il primo rinforzo per la CLD neopromossa in serie A2 viene dal Brasile: si tratta di Rodrigo Rugna detto Diguinho, un laterale sinistro classe 1987 che vanta una lunga esperienza nei campionati brasiliano, argentino, portoghese e polacco.
Diguinho, benvenuto alla CLD. Perché sei approdato proprio a Carmagnola?
Prima di tutto perché conosco bene il lavoro di Lino Gomes, si parla molto bene del suo modo di allenare ed è apprezzato da parte di tutti. Mi riferisco ai più importanti club d´Europa e agli allenatori italiani di tutte le categorie (prime squadre, under 21, juniores...). Le squadre di Lino Gomes sono sempre tenute in grande considerazione e i suoi giocatori richiesti e apprezzati. Ecco perché mi trovo a Carmagnola con Lino, in una squadra organizzata e seria, la più professionale possibile. Già ho potuto osservare questo con i miei occhi nei tre mesi in cui mi sono trovato qui nel finale della scorsa stagione. Se faccio un buon lavoro con la mia squadra, avrò molte possibilità di farmi conoscere dai grandi club o di crescere con il nostro, magari raggiungendo la Nazionale, che senza dubbio è il mio sogno da realizzare. Lino Gomes in Brasile ha giocato sempre in grandi squadre, una volta lo affrontai in Brasile nel 2007, quando venne con la sua squadra italiana.
Che impressioni hai avuto dal finale della scorsa stagione?
La maggior parte dei giocatori sono stati confermati anche per la A2: è una squadra giovane ma di grande valore, dove ogni elemento possiede abilità differenti dall´altro; mancano uno o due tasselli, poi il secondo anno consecutivo sotto la guida del nostro allenatore porterà risultati ancora più grandi per raggiungere la nostra meta.
Che differenza c´è tra il campionato italiano e quelli in cui sei stato?
Ho giocato in Brasile, Argentina, Portogallo e Polonia.
In Polonia contano molto la forza fisica e la corsa. L´Argentina ha molti giocatori validi individualmente, ma le squadre sono disorganizzate tatticamente. Portogallo e Italia sono più organizzate, come il Brasile, ma non tutte le squadre. In Brasile il gioco è più offensivo e sbilanciato in attacco, eccetto che nelle partite tra formazioni di altissimo livello.
Qual è il tuo obiettivo personale?
Il mio sogno sarebbe vincere campionato e coppa. Sarà difficile, ma mi impegnerò al massimo. Inoltre voglio richiamare l´attenzione del mio selezionatore nazionale per aspirare a questo grande traguardo.
#Social
[icona Facebook] [icona YouTube] [icona Instagram]
Statistiche
totale visite
348463

sei il visitatore numero
53910

utenti online
1


sito internet by www.ellediartigrafiche.com
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account
cookie